lunedì 30 aprile 2012

MB1

Ubuntu 12.04 LTS

Faccio subito una premessa: io sto parlando di un aggiornamento da 11.10 (pure abbastanza pasticciata)... non di una nuova installazione!

L'avanzamento di versione, questa volta, è andato abbastanza liscio e, tralasciando qualche warning (bisogna andare a vedere i dettagli durante l'installazione dei pacchetti, normalmente non vengono mostrati), l'unico "inconveniente" sono le troppe finestre di dialogo che possono confondere l'utente meno esperto (ormai anche con Ubuntu, come con Windows, si devono prendere in considerazione gli Utonti) risultandogli non troppo chiare... la maggior parte di queste riguarda i file di configurazione delle applicazioni (il numero e la stranezza delle finestre di dialogo dipendono da cosa avete installato nel sistema) e l'opzione di default proposta dal processo di avanzamento va, nella maggior parte dei casi, bene e produce buoni risultati.

Una volta completato l'avanzamento l'unico problema, per ora, riscontrato è il mancato funzionamento del "tool" volume di Unity; il sistema rimane muto. A dire il vero subito dopo il completamento dell'avanzamento mi si sono presentate due finestre di errore di sistema, in stile Winzozz, che riguardavano questo problema ma, pensando che si sarebbero ripresentate, non ne ho fatto degli screenshot... qui non si tratta di Windows e, una volta deciso se ignorare o inviare le informazioni sul crash allo sviluppatore (cosa, quest'ultima, da fare sempre per contribuire allo sviluppo del sistema) Ubuntu non ci abrade più lo scroto con avvisi inutili... in teoria dovremmo averne già preso coscienza, lui ci ha avvisati; Utonti si, ma non Windowsari!
Io ho fede negli aggiornamenti per la risoluzione di questo banale problema e, per ora, uso il metodo classico per regolare il volume, visto che il sistema audio funziona perfettamente; avvio alsamixer in una finestra terminale e regolo il volume Master!
Alsamixer si avvia con il comando:
:~$ alsamixer
Per muoversi tra i vari volumi si usano i tasti direzionali "freccia dx" e "freccia sx".
Per alzare e abbassare il volume selezionato si usano i direzionali "freccia su" e "freccia giù".
Per uscire si usa il tasto "esc".
Nulla di trascendentale!

La grafica, di Unity, è un poco diversa da quella della 11.10 ma non troppo... non mi addentro nemmeno nel tentare di capire se è stata migliorata o peggiorata, si tratta solo di rifiniture...
Come al solito trovo la barra dei Launcher troppo invadente se tenuta permanentemente in primo piano... io consiglio di attivare la scomparsa automatica e di ridimensionarla... più piccola fa anche meno Fisher Price!
Onestamente mi aspettavo che la nuova Unity fosse un pochetto più configurabile... qualche opzione in più c'è, ma non ci siamo ancora!

Di nettamente positivo ho notato un avvio un poco più snello e uno spegnimento decisamente scheggia!

venerdì 13 aprile 2012

La pagliuzza...

Dal, ormai lontano, 2007 gli Sportsteristi hanno la loro, proverbiale, pagliuzza nell'occhio, che gli procura un'irritante e costante fastidio; il Carburatore... o meglio la sua mancanza: la famigerata Iniezione!
Il bello è che, a modesto parere mio, l'iniezione è una, piccola, pagliuzza nell'occhio che distoglie l'attenzione da una, ben più grossa, trave piazzata nel culo... da data precedente oltretutto; dal remoto 2004!
Intendiamoci; non sto dando la colpa della cecità degli Sportsteristi alla Motor Company... la colpa è esclusivamente "nostra"; siamo "noi" che ci fissiamo su un "problema" e non vediamo gli altri!
Dal 2004 il serbatoio dell'olio è di plastica... lasciamo perdere che si tratta di un'HD e che, in quanto tale, ha fama di essere costruita interamente in metallo; trattiamola come una moto "normale"... sulla qualità della plastica utilizzata non mi esprimo, quella si vedrà con la resistenza al tempo, anche se ho i miei dubbi... mi esprimo invece sull'accoppiamento delle stampate che compongono il serbatoio: orrendo, l'olio trasuda da subito, tempo 1000Km ed è già bello che imbrattato! In ogni caso il serbatoio, una volta di lamiera, ora è di plastica e la moto costa uguale...
La posizione della batteria è infame e porta l'utente medio a commettere l'errore di "maneggiare" il polo positivo prima di aver disconnesso il negativo (e son corti!)... e per l'utente "sveglio" comporta manovre lunghe e noiose; una volta era tutto più facile!... poi; tutto quel calore non fa certo bene alla batteria e quest'ultima, essendo messa di traverso, toglie "aria", e quindi raffreddamento, al serbatoio olio... vogliamo poi parlare della "carena" di sx, quella che permette di accedere al vano batteria? A molti (sottoscritto compreso) è capitato si aprisse in corsa, rovinandosi e graffiandosi, e qualcuno, probabilmente i più smanettoni, l'ha anche persa! Un pezzo di metallo simile è pericoloso se lanciato in mezzo alla strada oltretutto... è inutile, quelle due carenine non dovevano esserci! Più roba c'è più si creano possibili rotture!... inoltre a me sa di presa per il culo: mi fai vedere metallo e sotto trovo il sorpresone plasticone!?!?!... poi non capisco perché, almeno sulla stragrande maggioranza dei modelli, il tappo dell'olio a scomparsa (... che può piacere come no!) interferisce, anche pesantemente, con la sella; ma chi lo ha progettato?
L'impianto elettrico è realizzato in modo approssimativo e grossolano... in certi punti è usato anche materiale scadente o inadatto... moltissime persone hanno avuto problemi dovuti ad ossidazione di contatti, cavi pizzicati con corti o tranciati con conseguenti interruzioni, ecc... i sensori: MAP, albero motore (pick-up) e secondaria (velocità) sono delle magagne ormai storiche; che aspettano a cambiarli sulle nuove serie?
Moltissime moto vengono consegnate con errori di montaggio o difetti di fabbrica, ma quello forse capita da sempre solo che c'è ne dimentichiamo con l'andar del tempo... addirittura ho sentito di canotti di sterzo montati al contrario con conseguente mancato funzionamento del bloccasterzo (???); ma queste moto le controllano? Tra l'latro il perno del canotto di sterzo arrugginisce a velocità supersonica (è di acciaio nudo) quando non viene consegnato, con la moto nuova, già ruggine. Moltissimi accusano da subito perdite d'olio o vibrazioni/rumori anomali dovuti ad un insufficiente/scorretto serraggio delle viti e bulloni...
La qualità delle guarnizioni è discutibilissima... ma questo probabilmente da sempre!
Il cambio, dal 2004, non è più estraibile! Mettiamo da parte il discorso tradizione; questa era una caratteristica storica degli Sporty, risalente almeno all'epoca IronHead! Ora la lavorazione del carter alla Factory costa molto meno ma noi la moto la paghiamo uguale... e poi così un'eventuale riparazione (tocchiamoci!) costa moooooolto di più! Ma del cambio ne ho già parlato tempo fa, sicché non mi dilungo troppo!
Dal 2007, con l'avvento dell'iniezione elettronica, la quantità di cablaggio sulle nostre amate è, inevitabilmente, aumentata... sono comparse due belle carene di plastica nera (manco verniciabile/verniciata) a nascondere il cablaggio tra serbatoio e motore... cablaggio che, per la lunghezza dove scorre nelle suddette carene, non è assolutamente inguainato manco con un pochetto di mediocre isolante! Alla faccia del risparmio, siamo alla tirchieria più assoluta... questo si chiama fare i lavori alla buona, che tanto col nome si vende anche!
Moltissime sono le componenti dichiaratamente Made in China (o in altri paesi dove la produzione costa poco o nulla)... ma la moto continuiamo a considerarla e pagarla come completamente Made in USA...
E l'assistenza? I dealer/concessionari HD hanno prezzi elevatissimi e, nella maggior parte dei casi, non sono più competenti di un qualunque meccanico generico di moto... anzi; alle volte chi non ha il marchio è costretto a farsi valere con i fatti fornendo un miglior rapporto qualità/prezzo...
In pratica ci vendono una tradizione, che dovrebbe essere sinonimo di una certa "qualità", che non esiste più!
Ma allora perché mi son preso uno Sportster my 2009?!?!?
Uno Sportster perché volevo, da tempo immemore, un HD (... ora so di volere solo Sporty!). Un 2009 perché la volevo nuova, volevo essere il primo ad usarla, ed era il 2009!!!
Intendiamoci: anche a me piacerebbe aver potuto comperare una Sporty a carburatore nuova nel 2009, non cambierei mai la mia moto se non con un'altro Sportster! La mia Standard mi piace addirittura più oggi che quando l'ho portata a casa!
Semplicemente conosco e ammetto i difetti della mia moto!
So anche che le HD, a dire il vero, non sono mai andate bene per quello che costano... son sempre state moto piene di problemi rispetto alle Giapponesi... anche questo fa parte del loro fascino!
A quanto pare il vecchio adagio:
Avere un'Harley-Davidson è come avere un figlio scemo, non è "perfetto" come gli altri; ed è per questo che lo si ama di più!
... vale ora come una volta!
Quello che mi sconvolge dello Sportsterista Medio è il fatto che, in mezzo a tutte queste rogne, riesce a vedere, e lamentarsi, solo, e continuamente, della mancanza del Carburatore!... come se l'unica differenza tra un'HD e una Hyosung (con tutto il rispetto!) fosse il carburatore! Se volete c'è ben altro di cui lamentarsi e, meglio ancora, a cui porre rimedio!

Rock 'n' Roll !!!

... e non è un effetto di scena!

giovedì 5 aprile 2012